Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Centro di Servizi per l'educazione e la divulgazione scientifica OpenLab
Home page > Didattica > Scuola Primaria > Progetto "Le chiavi della Città" - Aa. Ss. 2021/22 e 2022/23

Progetto "Le chiavi della Città" - Aa. Ss. 2021/22 e 2022/23

chiavi

 

PAGINA IN AGGIORNAMENTO

 

Il progetto "Le chiavi della Città" è promosso dal Comune di Firenze ed è diretto alle Scuole dell'Infanzia, Primarie e Secondarie di primo e secondo grado. Propone percorsi formativi diretti all'approfondimento delle materie scientifiche e alla conoscenza del territorio e del patrimonio artistico.

OpenLab è stato inserito dal Comune di Firenze nei percorsi Istituzionali del progetto e sono state selezionate all'interno della nostra offerta formativa le seguenti attività, individuando tematiche attuali ed elaborate appositamente per gli Studenti della scuola dell'obbligo:

 

Percorso: Promozione del benessere ed educazione alla salute, Stili di vita

La bottega dell'erborista

Codice 144

 

Descrizione

Conoscere i principi attivi delle piante e delle erbe. I bambini impareranno a selezionarli per preparare prodotti naturali, a base di erbe.

 

Obiettivi

I bambini avranno la possibilità di conoscere i principi attivi delle piante e delle erbe. Impareranno a selezionarli per preparare prodotti naturali a base di erbe come burro cacao e creme e si divertiranno con altri esperimenti di botanica

 

Svolgimento attività: 

  • 1 incontro di 2 ore in cui verrà fatto conoscere l’utilizzo delle piante spontanee; verranno fatti esperimenti sulle tinture vegetali, i cosmetici naturali, ed erbe officinali.

 

Sede Campus di Sesto F.no. L’eventuale svolgimento in classe presso la sede scolastica dovrà essere concordato.


Periodo novembre/maggio


Costo  150 € a classe

 

Indicazioni particolari

Le attività si svolgono preferibilmente presso il Campus di Sesto F.no. L'eventuale svolgimento in classe presso la sede scolastica dovrà essere concordato con i referenti dell'attività dopo aver valutato la congruità degli ambienti

Documentazione:

Saranno proposte attività da svolgere in classe, dopo lo svolgimento dell’attività, come la realizzazione di disegni o brevi pensierini, temi, o relazioni in funzione dell’esigenze della classe e dell’età degli alunni. I migliori elaborati potranno essere proposti per esposizione ed eventuale premiazione durante la manifestazione di ScienzEstate.

 

 

Percorso: Salvaguardia ambiente e risorse naturali e culturali, Sviluppo Sostenibile 

 

Chimica verde per salvare l'ambiente

Cod. 72

Descrizione

La chimica permette di recuperare materie prime importanti attraverso la valorizzazione degli scarti di produzioni industriali e domestiche. In questo modo si ottengono nuove risorse riducendo l’impatto dei rifiuti sull’ambiente e riducendo il consumo delle materie prime vergini. La valorizzazione degli scarti richiede l’impegno di tutti per una raccolta ben organizzata che riducendo l’inquinamento favorisce attraverso la chimica la progettazione di nuovi materiali più ecocompatibili.

Obiettivi
  • Sensibilizzare i bambini sui materiali presenti negli oggetti che utilizziamo e promuovere comportamenti corretti per favorirne dove possibile la valorizzazione a fine vita riducendo l’impatto ambientale.
  • Presentare la chimica come la scienza che permette di trasformare i composti aiutando l’ambiente e favorendo il benessere dell’umanità.

Svolgimento attività:

Il progetto prevede un incontro di due ore circa.

I bambini lavoreranno con semplici materiali per simulare il recupero di alcuni composti di uso comune. Saranno inoltre realizzate schede di diversa complessità per le diverse classi utilizzando carta, forbici, colla e pennarelli per costruire i possibili percorsi circolari dei materiali di maggiore impiego.

Sede Laboratori del Campus Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino o su richiesta, presso la sede scolastica.


Periodo dicembre/maggio

Gli elaborati delle classi verranno pubblicati su www.portaleragazzi.it e sui social collegati.

 

LAMPeggiare: Sherlock alla ricerca dell'invisibile

Alla scoperta del DNA e di nuove tecniche scientifiche

Cod. 318

Descrizione

Scopriamo con Sherlock la tecnica diagnostica innovativa LAMP PCR. Questa tecnica verifica l’impronta specifica di qualunque vivente ed è applicabile dall’ambito medico a quello agroalimentare fino a quello forense, va oltre i laboratori, fino alle frontiere doganali di porti e aeroporti. Scopriamo ad esempio i microrganismi che stanno distruggendo il campo di fagioli dello Zio Tom usando la LAMP PCR, che quando rileva il “colpevole” LO ILLUMINA!

Obiettivi
  • Imparare a porre problemi e progettare semplici protocolli sperimentali.
  • Utilizzare le conoscenze di base e il metodo scientifico per giungere a conclusioni.

Dopo una breve introduzione su cosa è, dove si trova e a cosa serve il DNA, sarà spiegato agli alunni, come la nuovissima tecnica LAMP permette la rivelazione del DNA e di analizzare campioni anche direttamente in situ, ottenendo risultati in tempi rapidi. L’apprendimento sarà centrato sull’esperienza e l’attività di laboratorio.

 

Svolgimento attività: Il progetto prevede un incontro di due ore circa.

I bambini lavoreranno con semplici strumentazioni di laboratorio, adatte alla loro età. Attraverso lavori di gruppo ed esperimenti riusciranno a comprendere meglio il ruolo del DNA e di come il DNA può essere usato dagli scienziati per aiutare l’uomo nella diagnostica umana, animale e vegetale, e per ottenere certificazioni in ambito agroalimentare.

Sede Laboratori del Campus Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino o su richiesta, presso la sede scolastica.


Periodo dicembre/maggio

Gli elaborati delle classi verranno pubblicati su www.portaleragazzi.it e sui social collegati

 

 

Percorso: Conoscenza pensiero scientifico, Luoghi e modi della scienza 

 

Alla scoperta del suono

Cod. 300

Descrizione

Il suono è generato dalla vibrazione di un oggetto che, attraverso l’aria, raggiunge il nostro orecchio. Si tratta dunque di un’onda che si sposta nei mezzi materiali. Un’attività sul suono è prettamente interdisciplinare perché si estende a varie discipline scientifiche (fisica, matematica, biologia), alla musica e all’arte. Il percorso da noi proposto parte dalla conoscenza scientifica del suono e può permettere all’insegnante di sviluppare un’attività che si apra all’ascolto di generi musicali diversi, sviluppati in varie epoche e culture.

Obiettivi
  • Comprendere quali meccanismi fisici sono alla base del suono;
  • comprendere le proprietà dell’onda sonora che caratterizzano suoni diversi.

 

Svolgimento attività:

Il progetto prevede un incontro di due ore circa, suddivise in lezione frontale (20 minuti), poi esperimenti condivisi con gli alunni, da eseguire e discutere insieme.

Esperimenti proposti:

  • mediante un microfono le onde sonore vengono trasformate in impulsi elettrici, poi visualizzati con un oscilloscopio: in questo modo è possibile descrivere le caratteristiche principali dell’onda sonora: altezza, intensità, timbro;
  • in relazione al timbro, si osservano le differenze fra le onde sonore prodotte da vari strumenti e quelle collegate alla voce umana;
  • si descrivono le principali modalità di produzione dei suoni negli strumenti musicali (a fiato, a corda, a percussione) e le caratteristiche degli “accordi” di suoni;
  • producendo con una pompa il vuoto in un recipiente in cui si trova una sorgente sonora, si dimostra che il suono non può propagarsi in assenza di mezzi materiali;
  • si misura infine il limite di udibilità superiore dell’orecchio umano, con un generatore di suoni che permette di arrivare fino agli ultrasuoni.

Sede Laboratori del Campus Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino
Periodo dicembre/maggio

Gli elaborati delle classi verranno pubblicati su www.portaleragazzi.it e sui social collegati.

 

La Molecola della vita

Alla scoperta del DNA

Cod. 299

 

Descrizione

Il progetto intende proporre un percorso coinvolgente attraverso il quale i bambini vanno alla scoperta del DNA, a cosa serve, perché è così importante per la vita, e come è fatta la “molecola della vita”.

Dare ai bambini una prima “infarinatura” su cosa è il DNA, a cosa serve e come è fatta la “molecola della vita”.

 

Svolgimento attività: 

Il progetto prevede un incontro di due ore circa.

I bambini lavoreranno con carta, forbici, colla e pennarelli per costruire il proprio modellino di DNA. La struttura del DNA e la sua funzione saranno spiegate ai bambini attraverso giochi e lavori di gruppo.

Sede: Laboratori del Campus Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino o su richiesta, presso la sede scolastica.


Periodo: dicembre/maggio

Gli elaborati delle classi verranno pubblicati su www.portaleragazzi.it e sui social collegati.

 

 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 16-Set-2022
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
Unifi Home Page

Inizio pagina